giovedì 19 aprile 2012

Bright Stars.

Animi sensibili come "bright stars",stelle luminose nella folla.


"Bright Star" è il titolo di un bellissimo film incentrato sulla vita di Jhon Keats,giovane poeta inglese morto prematuramente ma eterno nelle sue poesie.


Mi serviva qualcosa che evocasse l'inebriante mondo dell'arte in tutte le sue forme,qualcosa di non scontato e che potesse incidersi nella mente di un lettore su un milione come un epitaffio e così il suddetto titolo mi è sembrato perfetto.


Bright: ("luminoso") perchè ti apre strade  sconosciute,nuovi mondi,nuove riflessioni.Illumina il tuo percorso,ti fortifica,ti insegna,ti emoziona,ti commuove,ti appassiona e ti arricchisce.L'Illuminismo insegna: la luce vince sulle tenebre dell'ignoranza e "il sonno della ragione",si sa,"genera mostri" (da un dipinto di Francisco Goya).La luce è un topic letterario molto ricorrente e,fuor di retorica,dovrebbe esserlo anche della nostra vita.


Star: "stella" perchè come dicevo nell'intestazione,gli animi sensibili,quelli che D'Annunzio chiamava "gli animi raffinati", sono come minuscoli puntini nella folla, che sembrano uguali a tanti altri ma che guardati con attenzione,da vicino,risplendono solo di luce propria (ecco la luce che ritorna).


Perchè questo blog?...bella domanda. Nel primo post di solito ci si presenta,si informa sulle ragioni che spingono a scrivere di un dato argomento ma io non ne ho di argomenti.Si scrive perchè se ne ha voglia,perchè si sente il bisogno di dover comunicare,condividere,insegnare (al di là della presunzione) e di rendere alla portata di tutti ciò che solo pochi sanno cercare e trovare.Ecco, forse ho trovato! Il blog è ormai il mezzo di comunicazione diretta/indiretta più rapido ed efficace che conosca, è fruibile da tutti e perchè,quindi,non sfruttare questo vantaggio per qualcosa che vada oltre la moda? (a buon intenditor,poche parole! )







Nessun commento:

Posta un commento